Arrivati a questo punto, iniziamo a fare sul serio! è ora di capire un po' le dinamiche di queste candele colorate che vedi sul grafico : ti assicuro che non è difficile, devi solo dedicare 10 minuti del tuo tempo a questo articolo. 

Oggi vedremo insieme cos'è un trend di cui avrai sicuramente sentito parlare e come riconoscerlo a colpo d'occhio!

Non dare per scontate queste informazioni... molti traders convinti di saperci fare ancora non conoscono alla perfezione questi concetti base.

cos'è un trend ? 

Secondo l'Analisi Tecnica il mercato non si muove in modo casuale ma segue delle tendenze : al rialzo o al ribasso, che sono facilmente individuabili da un analista.

Charles Dow uno dei padri dell'Analisi Tecnica prese spunto dal mare e dalle sue onde per formulare questo concetto : le maree rappresentano il prezzo, che avanzano e retrocedono per poi spostarsi ancora più avanti fino a un punto in cui invertono, esattamente come fanno i mercati finanziari.

E se il mercato non si muove in una direzione specifica ma sembra formare un rettangolo? bene, ora vedremo anche questa situazione !

Iniziamo però con un esempio di tendenza rialzista e ribassista : 

Come vedi in una tendenza rialzista , il prezzo va a superare sempre i livelli raggiunti precedentemente e questo porta alla formazione di ciò che viene chiamato Massimi e Minimi crescenti. 

Quando ci troviamo invece in una tendenza ribassista avremo lo stesso scenario ma dal senso opposto con Massimi e Minimi decrescenti.

Questa è un informazione importante che ci aiuterà a trovare facilmente un trend, che l'analisi tecnica racchiude in 3 tipologie : 

1) il "major" trend, ovvero il trend principale(che dura alcuni anni);
2) il "medium" trend, ovvero il trend intermedio(che dura alcuni mesi);
3) il "minor" trend, ovvero il trend minore(che dura alcune settimane).

Quando i prezzi non riesco a superare i massimi e i minimi, si forma ciò che viene chiamato lateralità o congestione ovvero i prezzi non riescono a iniziare la tendenza e sono racchiusi in un area rettangolare.

Questo avviene quando le forze di domanda e offerta sono uguali e non riescono a prendere il sopravvento una sull'altra, spesso viene insegnato di non fare trading su queste formazioni mentre noi di FutureTraders le usiamo molto nella nostra operatività.

Avrai capito che riconoscere il trend in cui ci si trova è fondamentale per la buona riuscita di un operazione, e lo è ancora di più identificarlo nel medio e nel lungo periodo tramite l'utilizzo di diversi timeframe ( leggi ora il nostro articolo sui timeframe ).

Questo perché riconoscere il trend aiuta a entrare a favore della tendenza principale in modo da avere il massimo rendimento possibile da un operazione.

Iscriviti alla newsletter se vuoi ricevere i prossimi articoli :

come posso identificarlo velocemente ?

La prima risposta a questa domanda è : Allenamento. 
Osserva molto i grafici e cerca di identificare le tendenze, con il tempo e l'esperienza questo sarà possibile con un semplice colpo d'occhio.

Una volta che riuscirai a identificare massimi e minimi crescenti ( Higher High, Higher Low ) e decrescenti ( Lower High, Lower Low ) capire il trend attuale e una possibile inversione sarà molto più semplice!

Ci sono anche altri strumenti che possono essere di aiuto, come le trendline e i canali. Questi elementi grafici si utilizzano collegando minimi e massimi, e sono di aiuto anche per la scelta di un punto di entrata nel trend e nella sua identificazione.

Per chi invece ama utilizzare gli indicatori le medie mobili sono un semplice strumento che aiuta a capire il trend di fondo. 

Noi di FutureTraders ti consigliamo di utilizzare sempre i tuoi occhi per analizzare un trend e mettere da parte, almeno per il momento gli indicatori tecnici.

Al prossimo articolo aspirante Trader! Il primo passo è proprio davanti a te : Iscriviti alla nostra newsletter e inizia a ricevere i nostri articoli formativi.