Ricordi il precedente articolo sui livelli di supporto e resistenza? oggi approfondiremo l'argomento dedicandoci ai livelli dinamici e in modo più specifico ai canali e le loro tipologie , un classico strumento dell'analisi tecnica.

Se osserviamo attentamente un grafico possiamo notare che collegando due minimi crescenti è possibile delineare una linea che fa da supporto ai prezzi, mentre viceversa possiamo fare lo stesso con i massimi formando cosi una linea di resistenza.

COSA SONO I CANALI DI PREZZO

Come detto prima le trendline non sono altro che supporti e resistenze dinamici. I trader basano le loro decisioni sulla rottura o sul rimbalzo dei prezzi su questi livelli.

Dalle trendline possiamo ottenere i canali di prezzo, collegando sia i massimi che i minimi in modo parallelo , e basare le nostre decisioni sui rimbalzi sia a favore di trend che contro trend ( leggi cos'è un trend e come identificarlo ).

I canali possono essere di diverse tipologie in base alla tendenza in atto : se il mercato si troverà in una fase laterale allora si avrà un canale orizzontale, in un trend rialzista prenderà il nome di ascendente e se ribassista in discendente.

Le due trendline nella formazione di un canale prendono due nomi diversi , in un canale ascendente la trend inferiore si chiama "Main Trendline" ( linea di trend principale ) mentre quella superiore "Channel Line" ( linea canale ). 

In un canale discendente sarà esattamente il contrario, la linea superiore sarà la Main Trendline e la linea inferiore la Channel Line.

COME TRACCIARE UN CANALE

Vediamo ora insieme come tracciare un canale per aiutarci a identificare la tendenza e le zone di acquisto o vendita migliori :

1 - Inizia da un massimo o un minimo del passato. Questo sarà il nostro punto di partenza!

2 - Trova il massimo/minimo ( questo dipende da come hai iniziato ) successivo e collegalo.

3 - Fai la stessa cosa al contrario, ovvero se hai iniziato con i massimi, ripeti il procedimento con i minimi o viceversa.

4 - Il canale sarà delineato correttamente se le due linee saranno parallele tra loro. 

Ci devono essere almeno 2 punti di contatto per formare la Main Trendline e la Channel Line, ed è possibile identificare un canale in qualsiasi timeframe!

Esempio di canale ascendente.

Naturalmente non sempre riusciamo a trovare nel grafico dei punti ideali da collegare per la formazione di un canale.

Iscriviti alla newsletter se vuoi ricevere i prossimi articoli :

come uso un canale per il trading?

Semplice : il funzionamento  è lo stesso di una trendline, con l'eccezione che in questo caso il trader potrà prendere in considerazione anche le operazioni contro trend, puntando sullo studio dei prezzi e dei livelli in abbinamento con il canale.

Come possiamo vedere da questa immagine, i prezzi rispettano le trendline. Un eventuale rottura ( in gergo tecnico breakout )potrà significare un cambio del trend generale.

L'abbinamento di livelli statici e dinamici fornisce al trader le informazioni di cui ha bisogno : il trend in atto, la sua forza e i possibili punti di inversione.

Naturalmente non si può sperare in un trading profittevole con il solo ausilio dei canali, ma è bene studiare a fondo i prezzi in modo da identificare diversi pattern che combinati tra loro alzano la nostra percentuale di successo!

Al prossimo articolo aspirante Trader! Il primo passo è proprio davanti a te : Iscriviti alla nostra newsletter e inizia a ricevere i nostri articoli formativi.